Ebanisteria e restauro
Renato Casavecchia al lavoro

Che sia un po' straordinario artigiano, un maestro d'ebanisteria,  e anche un poco un autentico genio si capisce già dalla sua casa, appena fuori Panicarola in Umbria. Perchè quella di Renato Casavecchia, professione dichiarata restauratore di mobili antichi e creatore di mobili intarsiati di fine fattura, non è solo una casa, ma un piccolo castello che lui stesso ha progettato con tanto di merli e torrette.

"Il fatto è che a me, da quando sono nato, non piace fare le cose uguali agli altri", dice Renato. La fantasia come regola di vita, l'artigiano Casavecchia ha un tesoro tra le mani. Entrare nel suo laboratorio, al primo piano del piccolo castello, equivale  a scoprire un  mondo dove il legno diventa arte.  Una vita passata tra Panicarola, la Svizzera  e Milano, questo signore restaura mobili  e oggetti in legno su commissione. Vecchi mobili di famiglia e pregiati mobili d'antiquariato tornano a nuova vita grazie alle sue sapienti mani. Renato lavora con tecniche di trecento anni fa. I suoi strumenti sono la sega, la pialla, lo scalpellino. Rifinisce tutto a mano, usa colla a caldo per il placcage, gommalacca e spirito per la lucidatura. Così nascono moderni capolavori d'ebanisteria all'insegna della sapienza artigianale e del rispetto della tradizione.

"Vorrei che un mobile dei miei finisse un giorno in qualche luogo di prestigio, per dimostrare che ancora esistono artigiani con certi requisiti, che amano il proprio lavoro e che non fanno mai nulla uguale a qualcos'altro"